Scopri l'Umbria con i nostri consigli per Greppolischieto

Vieni a scoprire l'Umbria con i nostri consigli per Greppolischieto in questa bellissima regione d'Italia. Potresti già utilizzare i nostri suggerimenti per Perugia e Orvieto leggere. Sono luoghi famosi dell'Umbria dove vanno molti turisti e dove troverete molte informazioni nelle guide di viaggio e su internet.
Tuttavia, ci piace farvi conoscere perle totalmente sconosciute in Umbria per il turista medio. Luoghi non menzionati nelle guide di viaggio. Gemme uniche che sono anche molto vicine a Polmone Turismo Verde.
Oggi andiamo a Greppolischieto. E nel prossimo futuro visiteremo ancora di più queste piccole città. Dopotutto, è codice arancione e non ci è permesso andare oltre i 30 km da casa nostra. Ma rimarrai sorpreso da quante piccole città si possono trovare all'interno di quei 30 km da Polmone.

Greppolischieto, un gioiello vicino a Polmone

Un luogo magico in cima a una collina (657 m) con una vista eccezionale sul Lago Trasimeno, Perugia, il Monte Subasio, il Monte Peglia, la valle dove scorre il fiume Fersinone e il paese di Montegiove.
Nella frazione stessa troverete una piccola piazza con un pozzo antico, una chiesa e alcuni pittoreschi vicoli pieni di fiori.

Il viaggio verso Greppolischieto

Per noi sono passati anni da quando eravamo a Greppolischieto. Ma poiché vogliamo farvi scoprire l'Umbria sulla base dei nostri consigli personali, ci siamo tornati in macchina in un pomeriggio soleggiato di gennaio.
Il viaggio ne vale già la pena. Dopo Montegiove seguire le indicazioni per Greppolischieto su strada sterrata tra boschi di querce, lecci e castagni.

Ci siamo resi conto che abbiamo davvero bisogno di andarci più spesso. È un posto così pittoresco e puoi vedere così follemente lontano! Abbiamo visto la neve sul Monte Subasio da un lato del Greppolischieto. In primo piano una veduta travolgente della vasta vallata del Fersinone. E dal lato dove si cammina lungo le mura del castello abbiamo visto uno scorcio del Lago Trasimeno.
Non abbiamo portato il binocolo, ma altrimenti avremmo potuto vedere Polmone Turismo Verde. Ci troviamo nella Valle del Fersinone e dal Polmone possiamo vedere Greppolischieto.

Un mondo fermo

Al momento è inverno, tranne una famiglia, l'intero borgo è completamente estinto. E nei vicoli e sulla piazza dominano i colori scuri dell'inverno. Ma se visiti Greppolischieto in altre stagioni, le strade sono illuminate da ogni genere di piante fiorite e arbusti verdi. Quando abbiamo camminato lì, ha prevalso la sensazione di camminare in un mondo immobile. Una passeggiata senza tempo per le vie pittoresche, la piazzetta con l'antico pozzo, i vari cortili dove i mobili da giardino estivi arrugginiscono con noncuranza e talvolta invitano a sedersi ea guardarsi intorno. 

Anna Fendic

L'origine di Greppolischieto è sconosciuta ma il primo insediamento può essere fatto risalire a genti sopravvissute alla distruzione del vicino paese di Fallera e trasferite in questo luogo. L'insediamento risale certamente alla preistoria, ma potrebbe anche essere protostorico. La cinta muraria è ben conservata, ma risale a tempi molto più tardi. Negli anni '70 il borgo viene acquistato da Anna Fendi, nota stilista romana. A quel tempo non vi abitava più nessuno e fece ristrutturare l'intero complesso dall'architetto Nicola De Menna.

La storia di Greppolischieto

Tra l'XI e il XII secolo Orvieto e Marsciano si contendono la supremazia su Greppolischieto. Alla fine è annesso a Perugia.
Nel 1282 è registrata come città. Quando intorno al 1328 inizia la costruzione delle mura, Greppolischieto diventa un castello.
Come è successo in molte altre città-stato in cima a una montagna, anche Greppolischieto è stata coinvolta in una guerra. Fu brevemente occupata dagli insorti, ma presto tornò sotto il dominio di Perugia.
Nel corso degli anni, la popolazione è diminuita lentamente ma costantemente. Ciò fu dovuto da un lato alla carestia del 1440, e dall'altro alla posizione molto remota e quindi ai mezzi di sussistenza limitati. Nel 1656 vi abitavano solo 87 persone e nel 1960 nessuno se ne andò.
Nel 1817 Greppolischieto entrò a far parte del comune di Piegaro.
Oltre alle 2 persone che attualmente vivono stabilmente a Greppolischieto, la maggior parte delle case è abitata nel periodo estivo.

La chiesa di Greppolischieto

Fuori dal castello c'è una chiesetta adorabile, il San Lorenzo. Le porte erano aperte e potevamo entrare subito. La chiesa risale al XIV secolo e ha un aspetto abbastanza trascurato, ma allo stesso tempo è anche abbastanza intatta.
Ha una forma rettangolare e un'unica navata con una piccola cappella laterale dove si trova il fonte battesimale. Il tetto è a volta, sorretto da quattro grandi archi trasversali. Ai lati dell'altare, dedicato a San Lorenzo, si trovano due nicchie contenenti le statue di Giuseppe e Maria. Al centro della parete absidale, scavata nello spessore del muro, si trova una piccola grotta, che riprende quella di Lourdes.
Sulla parete destra vi è un affresco mal conservato raffigurante la Vergine col Bambino tra San Sebastiano e San Antonio.
In parte addossato al muro perimetrale si erge un elegante campanile quadrato con due campane.

Gli altri nostri consigli per scoprire l'Umbria

Alla scoperta dell'Umbria - i nostri consigli per Perugia
Alla scoperta dell'Umbria - i nostri consigli per Orvieto
Alla scoperta dell'Umbria - il nostro consiglio per degustare il vino
Alla scoperta dell'Umbria - i nostri consigli per visitare una città ideale
Scopri l'Umbria - i nostri consigli per gli eventi da visitare

Raccogli tutti i nostri consigli per scoprire l'Umbria e poi crea il tuo Viaggio in Umbria insieme. Non vuoi perderti un consiglio? Allora iscriviti alla nostra Gazzetta da Polmone. Quindi ti invieremo un'e-mail ogni mese quando verrà visualizzato un nuovo articolo. Nella Gazzetta condividiamo con voi anche informazioni uniche sull'Umbria.

Finalmente un regalo

Siamo arrivati a Greppolischieto in macchina. Ma potrebbe essere ancora più bello camminare o andare in bicicletta lì con una mountain bike. Di seguito troverete alcuni link per scaricare passeggiate e percorsi in mountain bike:

  • quando sei acceso clicca questo link si arriva al sito del comune di Montegabbione. Troverai varie passeggiate che puoi scaricare come file gpx sul tuo smartphone. La 4° passeggiata di questa pagina passa per Greppolischieto.
  • Questo è un collegamento a un percorso in mountain bike che parte da Pornello e fa un giro davanti a Greppolischieto. Puoi anche scaricare questo percorso come file gpx sul tuo smartphone.
  • Un altro percorso per mountain bike, che non solo passa per Greppolischieto, ma arriva anche al Monte Arale. Scaricalo qui.
  • Infine un itinerario escursionistico dal Monte Arale al Greppolischieto di circa 11,43 chilometri. Scarica qui il percorso sul tuo smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.